Groupon? Ecco cosa penso. - BrunoBarbieri.eu
556
post-template-default,single,single-post,postid-556,single-format-standard,bridge-core-2.6.0,qode-page-transition-enabled,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,qode-content-sidebar-responsive,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-24.5,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.5.0,vc_responsive

Groupon? Ecco cosa penso.

In breve, cos’è Groupon
Groupon è un sistema di social shopping, localizzato nei maggiori mercati geografici di tutto il mondo, che mette a disposizione offerte speciali giorno per giorno. Ha aperto i battenti nel 2008 a Chicago, poi subito dopo a Boston, New York e Toronto, e così via fino a raggiungere nel 2012 150 mercati nel Nord America e 100 in Europa. Utenti registrati: 35 milioni.

A chi conviene?
Premetto che a mio avviso non possiamo affermare a priori che questo strumento sia buono o cattivo, dipende chiaramente dall’uso che se ne fa. Ma sono convinto che il successo di Groupon sia basato assenzialmente sull’inefficienza e scarsità delle iniziative di marketing degli esercenti, e anche sull’assenza di strumenti (alternativi) di aggregazione efficaci.
Ma qual’è il prezzo che paghiamo? A mio avviso molto alto per gli esercenti.

Cosa ne pensano i clienti?
Si divisono in due gruppi: quelli che lo usano, e sono gli acquirenti assidui dei coupon, e quelli ai quali non interessa. Quelli che lo usano sono nella maggior parte dei casi molto fidelizzati. Quindi, caro esercente, non ti aspattettare che un cliente, al quale oggi hai fornito un prodotto o servizio a prezzo stracciato, domani tornerà da te pagandolo un prezzo che percepirà come “caro”.

E gli esercenti?
In molti casi ci si chiede come facciano ad avere una marginalità positiva. La maggior parte dei miei clienti non potrebbe permettersi di aderire in quanto il costo sarebbe insostenibile e il bilancio netto dela promozione negativo.
Può essere un buon investimento? Dipende! Però, se al cliente viene prosposto un servizio di serie B in offerta, qual’è la qualità che gli faremo assaggiare?

Il mio consiglio: fatevelo da soli!
Come?

  • Offrendo qualcosa in più ai vostri clienti fidelizzati, piuttosto che a degli sconosciuti. Questi torneranno con i loro amici e saranno disposti a parlare bene di voi.
  • Organizzatevi promuovendo delle offerte per i prodotti che vendete di meno o per i giorni in cui vendete di meno.
  • Studiate Groupon! Loro usano messaggi di ottima qualità, realizzati da copywriter professionali e confezionati in newsletter di buona qualità grafica. Usano tecniche efficaci per diffondere i messaggi, ma queste sono anche a vostra disposizione! Un semplice esempio? Foursquare che è gratis.

Perchè siete così convinti a mettere nelle mani altrui il vostro business, e a così caro prezzo (per voi)?

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.