Come utilizziamo lo smartphone - BrunoBarbieri.eu
1527
post-template-default,single,single-post,postid-1527,single-format-standard,bridge-core-2.6.0,qode-page-transition-enabled,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,qode-content-sidebar-responsive,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-24.5,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.5.0,vc_responsive

Come utilizziamo lo smartphone

Un interessante post del Google Mobile Ads Blog dal titolo “The Mobile Movement: Understanding Smartphone Users” ci fornisce un interessante spaccato sull’utilizzo dello smartphone (studio di Google condotto da Ipsos OTX su 5.013 utenti statunitensi).

Lo smartphone è diventato una parte integrante della nostra vita quotidiana: lo utilizziamo come estensione del computer desktop, in multi-tasking o per il consumo di altri media, per esempio la TV. Qualche dato riassuntivo:

• l’81% delle persone usa lo smartphone per la navigazione su Internet, il 77% per la ricerca, il 68% per le app e il 48% per guardare video
• il 72% lo utilizza mentre consuma altri media, 1/3 mentre guarda la TV
• il 93% lo utilizza quando è a casa

Ricerche orientate all’azione: la ricerca via mobile viene usata per trovare una gran varietà di informazioni (oltre che per navigare in Internet).

• i motori di ricerca sono i siti più visitati (77% degli smartphone), seguiti da social network, esercizi commerciali e siti di condivisione video
• le ricerche effettuate da 9 smartphone su 10 portano ad una azione (acquisto, visita dell’attività commerciale, etc.)
• il 24% raccomanda un brand o un prodotto ad altre persone dopo averlo cercato su uno smartphone

Ricerca di informazioni locali: la ricerca di informazioni locali è effettuata da praticamente tutti gli utenti di smartphone, che agiscono poi in conseguenza delle informazioni che hanno trovato.

• il 95% degli utenti di smartphone ha cercato informazioni locali
• l’88% di questi utenti compie un’azione entro la giornata, mostrando che queste informazioni soddisfano bisogni immediati
• il 77% ha contattato una attività: il 61% tramite una telefonata e il 59% visitando fisicamente l’attività stessa

Guida all’acquisto: gli smartphone sono diventati uno strumento indispensabile per lo shopping, e sono utilizzati attraverso tutto il processo che va dalla ricerca alla decisione d’acquisto.

• il 79% degli utenti di smartphone usa il dispositivo come aiuto per l’acquisto: dalla comparazione dei prezzi, al trovare maggiori informazioni, fino al localizzare un rivenditore
• il 74% di chi acquista tramite uno smartphone effettua l’acquisto, anche online, all’interno del negozio, utilizzando il proprio dispositivo
• il 70% usa lo smartphone all’interno del negozio, mostrando percorsi di acquisto diversi (che spesso iniziano online per poi terminare offline, all’interno del negozio reale)

Raggiungimento dei consumatori mobile: l’esposizione cross-mediale influenza il comportamente degli utenti di smartphone; la maggioranza di questi presta attenzione agli annunci pubblicitari sul proprio dispositivo mobile, e interagisce con essi.

• il 71% effettua una ricerca col telefonino perché ha visto in precedenza un annuncio pubblicitario, pubblicato su un media tradizionale (68%), online (18%) o specificatamente via mobile (27%)
• l’82% presta attenzione agli annunci mobile, specialmente a quelli display e 1/3 a quelli inclusi in una ricerca effettuata via mobile
• la metà di chi vede un annuncio pubblicitario via mobile compie una azione; il 35% visita il sito e il 49% effettua un acquisto

Implicazioni: i risultati dello studio hanno forti implicazioni per le attività commerciali e per gli inserzionisti sul mobile. Google consiglia:

• di assicurarsi di essere presenti all’interno delle SERP via mobile in quanto i consumatori utilizzano regolarmente i loro telefoni prima per trovare e poi per agire in base alle informazioni trovate
• di utilizzare prodotti/servizi basati sulla localizzazione per facilitare gli utenti mobile nel raggiungere l’attività, perché è normale per un utente di smartphone cercare informazioni locali
• di elaborare un strategia multi-canale, perché l’utente utilizza il telefono all’interno del negozio, guarda la versione mobile del sito, utilizza le app per cercare e quindi decide l’acquisto
• infine, di implementare e integrare una strategia di marketing con il mobile advertising, che sfrutta il fatto che le persone utilizzano il loro smartphone mentre consumano altri media, e ne sono di conseguenza influenzati.

No Comments

Post A Comment